• LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram - Black Circle

Prof. Giusto Pignata

Cosa è il prolasso degli organi pelvici

Le disfunzioni del pavimento pelvico si riferiscono ad una vasta gamma di problemi che si verificano quando i muscoli del pavimento pelvico sono deboli.  Tale condizione colpisce fino al 50% delle donne oltre i 50 anni di età. Le disfunzioni del pavimento pelvico possono includere un qualsiasi gruppo di condizioni cliniche tra cui:

  • l'incontinenza urinaria,

  • incontinenza fecale,

  • prolasso degli organi pelvici,

  • disfunzione defecatorie,

  • disfunzioni sessuali

  • dolore cronico, tra cui vulvodinia.

Le tre condizioni più comuni e definibili riscontrati clinicamente sono incontinenza urinaria, incontinenza anale e prolasso degli organi pelvici.

Cause

Le cause di disfunzione del pavimento pelvico sono duplici: Ampliamento del pavimento pelvico e discesa dello stesso al di sotto della linea di pubo-coccigea. Tra le cause predisponenti includono l'obesità, la menopausa, la gravidanza e il parto. Alcune donne possono avere una predisposizione maggiore di sviluppare una disfunzione del pavimento pelvico a causa di un deficit ereditario del collagene. Uno studio su 184 donne primipare che hanno partorito con parto cesareo e 100 che hanno partorito con parto vaginale ha rilevato che non vi era alcuna differenza significativa nella prevalenza dei sintomi di 10 mesi dal parto, il che suggerisce che la gravidanza è la causa di incontinenza per molte donne, indipendentemente dalla modalità di parto. Lo studio ha anche suggerito che i cambiamenti che si verificano alle proprietà di collagene e di altri tessuti connettivi durante la gravidanza possono influenzare la funzione del pavimento pelvico.

Trattamento

Diversi interventi possono essere effettuati in chirurgia laparoscopica uno di questi può essere la sospensione laparoscopica degli organi pelvici (POPS) sospendendo la cervice ad una protesi e riportando così in posizione anatomica l'utero. Un'altra opzione può essere la sospensione con protesi del retto sec. Wells.